Kriminal Tango e il suono dei soldi

Kriminal Tango - Marco Cavalcoli_3-kr1E-U1050593881462J7C-700x394@LaStampa.itNICOLA ARRIGONI – Kriminal Tango è un recital, ma è anche tappa di un percorso. Il percorso è quello che porterà all’elaborazione del Discorso Verde di Fanny & Alexander, lavoro sul denaro e l’economia, che arriva dopo quelli legati alla politica (grigio), all’educazione (giallo) e allo sport (azzurro). Dopo il destabilizzante, potente, perfetto Scrooge – visto l’estate scorsa a Drodesera – con Kriminal Tango, Marco Cavalcoli e Chiara Lagani, insieme a Luigi De Angelis si prendono una pausa, si concedono un divertissement. Ed in effetti come tale deve leggersi, anche se non mancano in Kriminal Tango elementi di costruzione drammaturgica che ammiccano a un mondo criminoso, a un passare di mano in mano di denaro e fortune più o meno estorti, flusso di ricchezza e potere che seduce e contamina. In un ambientazione da night con tavolini dove prende posto il pubblico e camerieri che girano per ricevere le ordinazioni Buscaglione/Cavalcoli si diverte, affiancato dall’Orchestrina di Bluemotion. Fred Buscaglione alias Cavalcoli con tanto di paglietta e sigaro non solo sciorina il suo repertorio, ma ne fa – con accenni a volte velati altre volte espliciti – un testo nuovo.

KRIMINAL-TANGO_foto-di-Andrea-Macchia-e1434277263424 Fanno allora capolino – fra una canzone e l’altra – anche il sorriso di Berlusconi, l’attualità, il miracolo economico che fu, le seduzioni del denaro che non basta mai, che non serve ad acquistare qualcosa, ma diviene l’unico e vero fine dell’umana esistenza dei giorni nostri. Suggerimenti, citazioni si rincorrono sulla scia di un recital canoro e musicale raffinato, leggero, intelligente. Come sempre Marco Cavalcoli è perfetto, ironico, divertito e divertente, si assiste con piacere a un’ora di buona musica con un pizzico di sapore vintage.Tutto ciò in Kriminal Tango vive con equilibrio e dimostra di essere proiettato verso un altrove che lascia l’amaro in bocca, che ci fa dire di aver assistito a una parte di un tutto che deve ancora venire. Sensazione questa che non si era percepita in Scrooge, allestimento più complesso, linguisticamente più elaborato e con maggiore energia. Con l’amarezza ma anche la speranza di un Discorso verde al di là da venire, Kriminal Tango offre comunque l’occasione di incontrare e apprezzare il lavoro di Fanny & Alexander, l’intelligenza e la voglia di essere presenti e menti pensanti del teatro di Luigi De Angelis, Chiara Lagani e ovviamente Marco Cavalcoli.

Kriminal Tango di Chiara Lagani, regia Luigi De Angelis, con Marco Cavalcoli e con l’Orchestrina di Bluemotion; ideazione Luigi De Angelis e Chiara Lagani, drammaturgia e costumi Chiara Lagani, progetto sonoro Luigi De Angelis e Andrea Pesce, produzione E / Fanny & Alexander, visto ala Teatro al Parco di Parma, 15 gennaio 2016.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: