Gli ultimi saranno ultimi: Thanks for Vaselina

thanks for vaselina 1VALENTINA ROBERTI LISCI | Nella penombra della sala Salamon, una voce extradiegetica invita gli spettatori a spegnere i cellulari. E’ Gabriele Di Luca che anticipa, con l’ironia che accompagnerà l’intero spettacolo, uno dei temi di Thanks for Vaselina, giunto alla centesima replica proprio nel luogo dove ha avuto i natali.
Carrozzeria Orfeo, nel cui nome riecheggiano artigianato e mito, mette in scena una tragicommedia sugli emarginati.
Il sipario si apre sull’interno di un appartamento in cui il privato si confonde con il pubblico.
La porta e la finestra, unici elementi di interazione con l’esterno, non sono altro che metafore di un contenuto sociale esaltato dalla comicità, che permette al pubblico, come direbbe Bergson, una momentanea anestesia del cuore.
Lo spettatore ride per difendersi dalla realtà portata sul palco con un linguaggio diretto che non cela la volgarità del quotidiano.
Il turpiloquio non è fine a se stesso: è cifra stilistica di una compagnia che fa del politicamente scorretto il suo manifesto.
Il desiderio di riscatto di Fil, la ludopatia di Lucia, l’attivismo farisaico di Charlie, l’assistenza sessuale di Wanda e la transessualità di Annalisa: ogni personaggio si fa portatore di un tema attuale, mettendone in luce le contraddizioni.
Gli attori si vestono da stereotipo per poi smascherarsi, mostrando l’assurdità del reale.
Il fine è forse la catarsi, permessa soprattutto da un intermezzo musicale in cui gli interpreti si improvvisano suonatori di tazzine da caffè.
Un teatro sinestetico che risveglia la vista, l’udito e l’olfatto e muove, con lo stesso ritmo incalzante dell’atto scenico, i pensieri del pubblico.
Non esiste una redenzione finale, ma non se ne sente la mancanza. I personaggi accettano, rassegnati, il proprio destino, facendo delle disgrazie la propria forza.

 

Drammaturgia Gabriele Di Luca
Con Gabriele Di Luca (Fil), Massimiliano Setti (Charlie), Beatrice Schiros (Lucia), Ciro Masella (Annalisa), Francesca Turrini (Wanda)
Musiche Massimiliano Setti
Luci Diego Sacchi
Costumi Nicole Marsano e Giovanna Ferrara
Regia Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Alessandro Tedeschi
Produzione Carrozzeria Orfeo


Categorie:Novità, Recensioni, Satura, Scena, Teatro

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: