I piccoli al Piccolo. Nel teatro delle meraviglie, alla ricerca del tesoro della scena

1-2.jpeg

foto Masiar Pasquali

RENZO FRANCABANDERA | L’emozione maggiore, al di là del gioco del teatro, forse è per genitori che accompagnano. Sono loro, probabilmente, ad avere la più netta consapevolezza di quale patrimonio di storia, sensazioni, cultura, venga schiuso davanti agli occhi dei loro figli con naturalezza e allegria.

Anche quest’anno, infatti, con lo speciale Benvenuti al Piccolo, spettacolo che da oltre quindici anni accompagna i giovani spettatori dietro le quinte del teatro, è stata presentata Nel teatro delle meraviglie, la Stagione dedicata ai bambini e ai ragazzi, alle famiglie, alle scuole, che durerà da novembre a giugno, con proposte per spettatori dai 3 a oltre i 12 anni, realizzata quest’anno grazie alla partnership con UBI Banca.

Anche per questa edizione le speciali visite dei Benvenuti, sono state organizzate come una sorta di caccia al tesoro, che hanno fatto registrare finora il tutto esaurito, svelando ai più piccoli i segreti di quegli spazi dove nasce la magia de teatro: l’attrezzeria, la sartoria, i camerini, il sottopalco; tutti luoghi dove gli spettatori comuni non entrano mai. Un’emozione indescrivibile; per i ragazzi, affannati a correre di qua e di là in questo dedalo di scale, botole, camerini, ma anche per gli adulti, cui spesso manca il tempo e la possibilità di accedere alla bottega artigiana della magia scenica.

Interessante e divertente la proposta spettacolare che porta la regia di Davide Gasparro, con Marica Mastromarino e Claudio Pellerito: due attori-esploratori, la classica professoressa esperta di archeologia (sabato scorso sostituita da un’altro attore della scuola del Piccolo, per un malanno di stagione) e un’Indiana Jones da strapazzo, si ritrovano in teatro, alle prese con un mistero da risolvere e un tesoro da cercare.

Seguendo lo sgangherato duo in su in giù nei cinque piani del teatro Strehler, i giovani spettatori scoprono i diversi spazi e la storia non solo di questo luogo specifico ma proprio del progetto Piccolo Teatro fin dalla sua origine, attraverso una caccia al tesoro tra indizi, prove da superare e nuove cose da imparare. Quale tesoro può nascondere il Piccolo? Un introvabile copione, un costume sfarzoso o un misterioso oggetto di scena?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Basta seguire la mappa, mettere insieme i pezzi e scoprire, alla fine, che il tesoro più prezioso di un teatro è un bene senza prezzo, incommensurabile, ma dal valore immenso, perché frutto del lavoro e dell’amore di tante persone, che fanno teatro in un modo tutto speciale, con attenzione per ogni dettaglio, creando Arte senza dimenticare il pubblico.

Per le famiglie che restano a Milano durante il Ponte di Sant’Ambrogio, sono ancora disponibili posti sulle recite speciali del 7 e del 9 dicembre (venerdì, ore 15 e 16.30; domenica, ore 11), che chiuderanno il ciclo autunnale.
I Benvenuti al Piccolo torneranno nel 2019, dal 23 gennaio al 24 febbraio, mentre l’appuntamento successivo per i ragazzi sarà a fine dicembre con La lampada di Aladino della Compagnia marionettistica Carlo Colla & Figli, (Teatro Studio, dal 27 dicembre al 6 gennaio) e poi, in primaver,a con un altro classico della letteratura per ragazzi, L’isola del tesoro, in prima mondiale (Teatro Grassi, dal 12 al 23 giugno).

Ma già a gennaio ci sarà, dopo il successo dell’anno scorso, Il volo di Leonardo: la vita, le peripezie, i miracoli e i segreti del più grande genio dell’umanità, raccontati da Flavio Albanese (nella Scatola Magica del Teatro Strehler, dal 7 al 20 gennaio).
Dopo sarà il turno dell’Antigone di Sofocle: un incontro particolare, quello con la compagnia composta da giovani detenuti dell’Istituto Penale Minorile Beccaria di Milano (Teatro Studio, dal 22 al 27 gennaio) e con Iliade, mito e guerra: la guerra omerica, metafora di tutte le guerre, diventa narrazione teatrale affidata a Nicola Ciaffoni (al Teatro Studio, dal 29 gennaio al 3 febbraio).
In questi incontri con il classico non poteva mancare Shakespeare. Arriva con Romeo & Juliet (are dead), il capolavoro messo in scena dalla compagnia scozzese Charioteer Theatre in un mix tra l’inglese originale del Bardo e quello moderno (al Teatro Studio, dal 6 al 17 febbraio).
Atterreremo alla fine su tre classici, riletti da Stefano de Luca: Alice nel paese delle meraviglie (Scatola magica, dal 14 al 24 marzo) e due fiabe dei fratelli Grimm a ritmo di musica di cui abbiamo già raccontato su PAC (Principe ranocchio swing e Cappuccetto rosso rock, in Scatola magica, dal 26 al 31 marzo).

    

ALLA CACCIA DEL TEATRO – BENVENUTI AL PICCOLO

regia Davide Gasparro
con Marica Mastromarino e Claudio Pellerito

produzione Piccolo Teatro Milano – Teatro d’Europa

Età consigliata: 6-11 anni
Durata: un’ora  senza intervallo
Prezzi: ingresso gratuito grazie al contributo dell’Albo d’Oro dei Sostenitori del Piccolo Teatro di Milano e di UBI Banca Special partner dell’iniziativa

Piccolo Teatro Strehler – Scatola Magica
dal 5 novembre al 9 dicembre 2018 e dal 23 gennaio al 24 febbraio 2019



Categorie:Arte, Cultura e società, Novità, Recensioni, Satura, Scena

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: